Healthy Food Addicted e non, ecco chi sono

Laureato, residente nel Nord-Ovest, in comuni di medie dimensioni, di età compresa tra i 55 e i 70 anni: ecco il profilo dell’italiano molto attento alla propria alimentazione (il 26% degli uomini). Si caratterizza per un certo rigore nel consumo di frutta e verdura (tutti i giorni), alterna il consumo di pesce e carne, limita al minimo quello di snack e cibo da fast food. È il ritratto dell’Healthy Food Addicted che emerge dalla ricerca Ipsos condotta per conto della Fondazione Pro.

Abita nelle regioni del Mezzogiorno, vive in comuni di grandi dimensioni, è diplomato e ha un’età compresa tra i 25 e i 34 anni. Rappresenta il 58% del campione: è l’uomo non sempre attento all’alimentazione. Meno costanti del precedente gruppo nel consumo di frutta e verdura, sono anche più distratti sul fronte del consumo di snack, carne e cibi da fast food.

Distratti i giovanissimi, tra i 16 e i 24 anni, che risiedono nelle Regioni del centro Italia, sono single e studiano. I non attenti al menu quotidiano fatto di verdura, frutta e pesce preferiscono, per gusto o pigrizia, il consumo di carne, snack e cibi da fast food.

Pasta tutti i giorni è boom tra giovani e pensionati

La regina della tavola italiana si conferma la pasta che viene consumata quotidianamente dal 68% degli intervistati. L’80% dei giovani tra i 16 e i 24 anni e l’85% dei pensionati mangiano pasta tutti i giorni, il 75% risiede al Centro e nel 70% dei casi è diplomato.

2018-12-26T13:14:09+00:00